La scusa dei ma e dei se | KeepBrave
351
post-template-default,single,single-post,postid-351,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-13.1.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive
 

La scusa dei ma e dei se

La scusa dei ma e dei se

La scusa dei ma e dei se.

Si, si, si. Proprio tu che stai leggendo.. quante volti la usi al giorno? Alla settimana? Al mese?

Quante volte ti nascondi dietro questa scusa per non prendere una decisione, per non effettuare un cambiamento, per non agire?
Siamo circondati da persone che usano questa scusa ogni giorno.

Eh quanto vorrei aprire un ristorante SE avessi i soldi.. ma con il mio stipendio..
Eh quanto vorrei andare a correre SE avessi tempo.. ma non ne ho..
Eh quanto vorrei cambiare lavoro MA con la crisi.. sai..
Eh quanto vorrei dedicare più tempo alla mia famiglia.. MA sai il lavoro mi porta via tanto di quel tempo
Eh come vorrei scalare quella montagna.. SE solo avessi tempo per allenarmi..
Eh come vorrei cambiare le cose in politica.. SE solo fossi io lì a comandare..
Eh SE avessi più tempo sicuramente mi iscriverei a quel corso..

Ragazzi non raccontatevi palle.. perché sono solo palle..
Noi tutti abbiamo lo stesso tempo. Ogni persona su questa terra ha 24 ore al giorno da dedicare a ciò che sceglie. Eppure come mai ci sono persone che nella loro vita realizzano grandi e ambiziosi obiettivi, creano famiglie stupende e dedicano tempo anche alle loro passioni? E altre che usano i se e i ma per tutto?

Sapete perché? Perchè è molto più facile e meno impegnativo usare una scusa se non riusciamo a fare qualcosa. Così difendiamo la nostra autostima che è importante.
Così siamo a posto con la coscienza.
Così ci auto convinciamo che se non possiamo raggiungere un obiettivo non è colpa nostra.. ma per una valida motivazione.
E qual è la valida motivazione?
Il tempo?
I soldi?
La famiglia?

In realtà è una questione di scelte.
Hai una famiglia che ti impegna, l’hai scelta tu. Nessuno ti ha obbligato ad avere una famiglia. Tanto meno a fare dei figli se poi dici che ti impegnano.
Hai un lavoro che ti ruba tutto il tempo? Sei tu che vuoi fartelo rubare.
Non hai tempo per dedicarti alle tue passioni? Evidentemente non sono vere passioni e non ci tieni abbastanza.
Dai la colpa alla crisi se le cose non cambiano? Probabilmente non stai facendo niente per cambiarle.

Ognuno di noi è libero di scegliere come impostare la propria vita. Che priorità dare alla propria vita.
C’è chi sceglie la famiglia. Chi il lavoro. Chi le passioni.
Ma non nasconderti dietro la scusa dei se e dei ma.

Quando ho deciso di fare il giro del mondo in bici non ho mai messo nessun se e nessun ma a un progetto che a detta di tutti sembrava impossibile.
.
Eppure potevo metterne 100.000.
E se non trovo gli sponsor?
E se non riesco ad allenarmi bene?
E se mi investe una macchina (e questo è pure successo.. anche senza averlo ipotizzato)?
E se non trovo un team?
E se non riesco a sostenere 15 ore di pedalata media giornaliera?
E se cado?
E se mi manca casa?
E se si rompe la bici? E se mi rompo io?

Avevo tanti, troppi motivi per dire.. Bè io sarei in grado di farlo ma SE…
Gli obiettivi non si raggiungono con i SE e i MA. I cambiamenti non si effettuano con i SE e i MA.

Pensa a tutte le situazioni in cui li usi e chiediti: sto trovando una scusa per auto tutelare la mia stima?
Sono abbastanza motivato? Ci credo abbastanza?
Tu e solo tu hai la capacità di eliminare quei SE e quei MA.

Non vivere una vita di scuse. Non dire ai tuoi amici, a tua moglie, a tuo marito e ai tuoi figli che non fai qualcosa “perché non hai tempo” o “perché non hai i soldi”. Vivi una vita da protagonista. Non da spettatore.
E’ la strada più difficile? Sicuro! Perchè nessuno ci regala niente. Ma se hai un obiettivo portalo a casa.

Scegli tu il sentiero della tua vita. E percorrilo fino in fondo. Senza SE e senza MA.
Buona scelta!

I “se” e i “ma” fermano la vita, i “forse” donano una promessa e gli “ora” e “subito” conquistano il mondo.
Anna Maria D’Alo

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.